in blog

Quali tipi di siti web si possono realizzare con WordPress

Dai social networks alle intranet, dalle directory agli aggregatori RSS, WordPress si adatta bene all’uso.

Tra tutti i temi e plugins gratis e a pagamento, col tuo sito in WordPress puoi fare praticamente di tutto.
Grazie a queste funzionalità aggiuntive puoi fare praticamente qualsiasi tipo di sito web.
Con WordPress è possibile creare un help desk, un sito Wiki, un task manager e una directory come gia stato detto nell’articolo creative uses for WordPress (in inglese N.D.R.). Ora proponiamo una serie di possibilità di grande aiuto nella creazione di un sito a partire da zero. Quando ci lavori, sii sicuro di utilizzare qualche bel tema responsive per WordPress che potresti utilizzare con alcuni dei plugins proposti qui sotto.
8 Unusual and Surprising Uses for WordPress
1. Un social network pubblico o privato
Non c’è carenza di social networks pubblici e privati – da Twitter a Yammer a Facebook e Path – si è però in balia di un servizio di terze parti. Utilizzando un sito WordPress con hosting proprio, è possibile crearsi il proprio social network – pubblico o privato.
Esiste già un articolo che parla di come creare un social network usando il tema P2 per WordPress (in inglese), con i robusti settaggi della privacy di WordPress, ti puoi assicurare che il tuo social network sarà completamente privato, visibile solo dai membri della tua famiglia, amici o dal tuo team di lavoro. Puoi vedere una dimostrazione di P2 sulla pagina Demo, e dare un’occhiata a questa comoda lista di plugins P2  (in inglese) che può cambiare notevolmente il tema in pochi click.
P2
Usando P2 metti tantissimo duro lavoro nelle tue mani – è possibile amministrare le impostazioni della privacy, l’iscrizione degli utenti e qualsiasi altra cosa direttamente da WordPress.
Se vuoi renderti la vita un po’ più facile, puoi sempre optare per il plugin WP Mingle. Puoi anche vedere WP one. Il plugin crea pagine in automatico di tipo signuploginpagine di profilo, e altro. Gli utenti possono registrarsi per un account, loggarsi, inserire testo nel proprio feed di attività e interagire con altri utenti. Con una serie di plugins gratis si può anche aggiungere la condivisione di immagini, consentire agli utenti di fare donazioni attraverso il sito e altro.
WPMingle
Entrambe solide soluzioni, P2 è esteticamente superiore.
2. A Company Intranet
Il team di Treehouse ha sviluppato una guida approfondita su come trasformare WordPress un una intranet completamente funzionante. Attenzione però che ci sarà da mettere le mani nell’editor del tema e modificare manualmente le etichette ‘Post’ di WordPress in ‘News’, organizzare le proprie pagine e assicurarsi che l’accesso alla propria Intranet è limitato sia per il proprio indirizzo Ip che per il login.
Come al solito troverai un plugin che ti consentirà di aggiungere funzionalità. Per esempio se vuoi avere un ufficio intranet funzionante puoi utilizzare Simple Intranet in versione gratis a pagamento, quest’ultima con molte più funzionalità.
Intranet
3. Alternativa a Zoho o Google docs
Non vediamo andare Google Drive da nessuna parte, ma con la decisione di Google di chiudere il suo lettore di feed RSS, non si saprà mai cosa potrà accadere agli altri servizi. Se non ti senti sicuro, o per qualsiasi altra ragione potresti salvare tutti i tuoi dati in un sito WordPress self-hosted. Anche in questo caso è bene assicurarsi di impostare le funzionalità di privacy di WordPress per essere sicuri che nessuno possa vedere il contenuto che viene creato. Sarebbero meno robuste di quelle di Google, ma in un sito privato e self-hosted.
Puoi usare i post base di WordPress come alternativa al word processor offerto da Google Drive, Google ovviamente offre di pi di un semplice Word processor, con la possibilità di creare slideshows e fogli di calcolo. Qualche plugin aggiungerà funzionalità utili.
Per creare un foglio di calcolo si può installare il plugin Spreadsheet e poi si può creare un post o pagina e usare lo shortcode [[spreadsheet]] per installare un foglio di calcolo editabile in WordPress. Questo installerà di default un foglio di calcolo con 50 righe e 26 colonne. Si può anche creare fogli di calcolo personalizzati usando shortcode più complessi che consentono di scegliere la larghezza, l’altezza e lo schema colore.
I contro: questo non ti consente di utilizzare alcune delle più avanzate opzioni fornite da Google Drive, come funzioni e grafici.
spreadsheet
4. Un Business Card o Curriculum online
C’è una grande varietà di temi che consentono di utilizzare un sito WordPress come business card online. Se stai cercando una possibilità gratis, prova  zeeBizzCard  or il Tema WordPress Digital Business Card. Se sei orientato verso una soluzione a pagamento esistono ottime soluzioni come John Perez vCard WordPress Theme , Cascade , Biopic  and Aurel Resume
biopic
5. Una Directory
Puoi usare WordPress per creare qualsiasi tipo di directory: directory business, directory membership, directory immobiliare e anche una directory di recensioni. Una delle vie più facili è con l’utilizzo del plugin Business Directory.
Con la versione gratis puoi accettare inserimento annunci (in entrambe le versioni gratis e a pagamento), visualizzare gli indirizzi, categorie e altro. La versione a pagamento include votazioni, l’integrazione di Google Maps e ricerca per codice postale. Una cosa comoda in questo plugin e che si può pagare circa 50$ per singole funzionalità o un pagamento unico di 200$ per una serie di questi moduli.
Directory
Oltre ai plugins, è possibile anche utilizzare temi che consentono di creare una directory interamente dall’interfaccia di WordPress. Themeforest è sempre un gran sito in cui andare a comprare temi WordPress solidi e accessibili. Qui puoi trovare temi come ListingPress, un tema per directory immobiliari, e Directory Portal , un tema directory generale.
6. Il tuo lifestream
Se vuoi utilizzare il tuo sito WordPress come lifestream puoi leggere la guida di James Bruce su come convertire il tuo sito WordPress in un lifestream di tutti i tuoi blog (in inglese) grazie alla quale puoi inserire i tuoi social networks, blog e praticamente qualsiasi altro con un feed RSS nel tuo one-stop-shop per tutti tuoi contenuti personali.
Grazie a questo i tuoi followers e amici avranno un luogo in cui andare per vedere cosa fai nei vari social network senza avere la necessità di registrarsi a ciascuno di essi per vedere cosa fai. Come dice James Bruce, è un modo per approfittare della vanità di avere un proprio nome a dominio.
7. Un sito countdown
Questo tipo di sito è utile quando si prevede il lancio di un nuovo sito, prodotto o evento in un giorno prestabilito, ci sono moltissimi temi che danno flessibilità nel determinare cosa verrà visualizzato in questa singola pagina.
Countdown
Esistono temi gratis che consentono la creazione di un countdown WooThemes Placeholder, e il tema responsive Launchpad, quest’ultimo disponibile anche in versione premium. Esistono anche temi premium che offrono belle funzionalità come WP Circular CountdownLaunchTime e Blend che si trasforma anche in un mini sito portfolio.
8. Aggregatore/News River RSS
Realizzare un aggregatore RSS con WordPress è possibile in pochi semplici passi. Se si vuole creare un clone di popolari siti come PopurlsAlltop o Techmeme, ci sono diversi modi per farlo, ad esempio con temi che non richiedono plugins aggiuntivi o personalizzando l’aspetto del proprio blog utilizzando plugin specifici. Temi popolari sono OneNews e Accumulo.
onenews
Per la soluzione con plugin esiste MyCurator, una soluzione complessa e ricca di funzionalità che consente al sito WordPress la cura automatica dei contenuti.

Puoi suggerire altri possibili utilizzi di un sito fatto con WordPress nei commenti qui sotto.

liberamente tradotto dall’articolo 8 Unusual and Surprising Uses for WordPress di Nancy Messieh

Altri articoli che potrebbero interessarti


Scrivi un commento

Commento